Come scegliere il seggiolone perfetto

Sicurezza, comfort, facilità d'uso, ingombro. Ecco alcuni parametri da valutare quando si sceglie il seggiolone per il bambino.

Articoli Correlati


 
Intorno ai 4-6 mesi il bambino impara a stare seduto. Questa fase coincide spesso con l'inizio dello svezzamento e un modo nuovo per il piccolo di nutrirsi: non più, infatti, sdraiato accocolato tra le braccia della mamma (o del papà per i bimbi allattati artificialmente), ma seduto in mezzo ai grandi, a osservare il mondo da una prospettiva nuova.


Intorno a questo periodo mamma e papà iniziano a guardarsi intorno per scegliere il seggiolone più indicato per il loro piccolo e più adatto alle loro esigenze. Quali parametri valutare al momento dell'acquisto?

SISTEMI DI RITENUTA

Prima dell'acquisto è necessario verificare che i sistemi di ritenuta del bambino (fibia, spalline...) siano a norma e di buona fattura. Le cadute dal seggiolone, infatti, non sono eventi così rari e sono spesso dovute al fatto che il bimbo scivola in avanti o non è ben legato alla seduta.
Per verificare che, effettivamente, un seggiolone sia sicuro, è consigliabile optare per un modello che garantisca una certificazione internazionale di sicurezza. Leggere online le recensioni in rete può aiutare a orientarsi.

COMFORT DELLA SEDUTA
Il tempo che il bambino passa sul seggiolone non sempre coincide esclusivamente con quello dei pasti: il seggiolone diventa spesso un luogo di gioco e osservazione mentre mamma e papà sono impegnati a fare altro (cucinare, apparecchiare, sparecchiare, sistemare casa...). Ecco perché, al momento della scelta, è importante che la seduta sia comoda, confortevole e accogliente.
Il cuscino, inoltre, dovrebbe essere foderato con stoffa (o plastica) facilmente lavabili in modo da non diventare, dopo poche settimane, in un ricettacolo di germi.

PRATICITÀ DI UTILIZZO
Non appena viene montato, il seggiolone diventa per diversi anni parte integrante dell'arredamento. Ecco perché, oltre a essere sicuro e confortevole, deve potersi integrare bene con l'arredamento in generale. Non solo dal punto di vista estetico, ma soprattutto per quanto riguarda la praticità d'uso. Un seggiolone troppo ingombrante, che non si incastra bene con il tavolo, che non può essere facilmente riposto quando inutilizzato, andrebbe evitato.
In commercio esistono diversi modelli che accompagnano il bambino nella crescita, trasformandosi da seggiolone in sedua. Questi tipi rappresentano spesso una buona soluzione, soprattutto per chi non ha la casa molto grande e ha problemi di spazio.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
osteopatia_neonati

Dall'osteopata: quando e perché

Dopo la nascita può essere utile portare il bambino dall'osteopata soprattutto se il parto è stato particolarmente lungo e difficile, se il piccolo presenta difficoltà motorie, è irritabile o soffre di coliche.

continua »
Danza-in-Fascia

Danza in fascia

Danza in fascia è un progetto nato per migliorare il rapporto delle neomamme con i loro bambini attraverso una serie codificata di lezioni di danza a due.

continua »
Statistiche-nido

Asilo nido. Qual è la situazione italiana?

I Italia, solo un bambino su 4 riesce a frequentare il nido. L'obiettivo europeo è che almeno un terzo dei bimbi sotto ai 3 anni possa essere accolto.

continua »
Cargo-Bike

Una cargo-bike per il trasporto dei bambini

Sono biciclette pensate per il trasporto di bambini e, perché no?, di merci. Molto diffuse nel Nord Europa, in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, da qualche anno hanno fatto il loro timido ingresso anche nelle città italiane. Stiamo parlando delle cargo-bike. 

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network