Sicuro tra le mura domestiche

Cambiano le regole di sicurezza quando in casa c'è un bambino. Perché è stato accertato che il maggior numero di incidenti avvengono tra le mura domestiche.

Articoli Correlati


In cucina:
 

  • È la zona del piano di cottura quella più pericolosa per un bambino: insegnategli a non avvicinarsi troppo ai fornelli quando il fuoco è acceso e a non toccare le manopole del gas per nessun motivo. Al momento dell'acquisto, inoltre, scegliete un modello dotato di dispositivo di protezione Sicurgas che blocca immediatamente l'uscita del gas nel caso in cui la fiamma sia spenta (stessa cosa dicasi per i forni a gas). Per quanto riguarda i piani di cottura, poi, meglio comunque quelli a gas rispetto ai modelli elettrici o in vetro resina: è più difficile scottarsi poiché la fiamma è chiaramente visibile.

    Infine, per evitare che si bruci accidentalmente urtando pentole e padelle, fate in modo che il manico di queste ultime sia sempre rivolto verso il muro e che non sporga in maniera eccessiva.
  • Tenete coltelli e arnesi pericolosi lontano dalla portata dei più piccoli, nei cassetti o nelle credenze più alte.
  • Gli elettrodomestici costituiscono una fonte di curiosità infinita per un bambino: non lasciate mai le prese inserite dopo il loro utilizzo e non lasciate mai incustoditi gli apparecchi in funzione.
  • I detersivi vanno sempre collocati nella parte più profonda degli armadietti e, tra i numerosi presenti sul mercato, optate per quelli dotati di chiusura di sicurezza.

     

    In bagno:


     
  • Nella vasca e nella doccia, per evitare che il piccolo scivoli e si faccia male, mettete sempre adesivi antiscivolo. In commercio ne esistono di tante forme e colori, alcuni molto accattivanti soprattutto per i bambini. Inoltre, fate installare un campanello di emergenza in materiale isolante.
  • Eliminate tutte le chiavi del bagno per evitare che il bimbo si chiuda dentro e non sappia poi riaprire.
  • Se conservate i medicinali in bagno (sarebbe meglio nella vostra camera da letto meno frequentata dai bambini), riponeteli sempre in armadietti a parete chiusi a chiave o collocati in alto in modo che il piccolo non ci arrivi. Stessa cosa dicasi per i rasoi, forbicine, lamette.
  • Insegnate ai bambini sin da piccoli a non toccare apparecchi elettrici con le mani bagnate e, nella scelta del phon, optate per un modello dotato di un dispositivo che blocca la corrente in caso di contatto accidentale con l'acqua.
  • Acquistate uno sgabellino per facilitare al bimbo le operazioni di pulizia di faccia, mani e denti senza doversi arrampicare sul lavandino.

     

    Balconi e finestre:
     

  • Non lasciate mai sedie o scale nei pressi di una finestra per evitare che il bambino ci si arrampichi sopra e cada. I piccoli, infatti, non hanno come gli adulti il senso del vuoto.
  • Se avete i balconi, controllate la stabilità delle ringhiere e che le sbarre siano abbastanza strette in modo che il piccolo non possa infilarci la testa. In caso contrario, proteggetele con una rete di plastica da applicare anche sulla ringhiera.

     

    Le altre stanze e la camera del bambino:
     

  • Fate molta attenzione alle prese di corrente che devono essere dotate di un sistema di sicurezza con piastrine che coprono i buchi dall'interno. Altrimenti, procuratevi tappi copripresa.
  • Nella camera del bimbo scegliete mobili dalle forme arrotondate per evitare che si faccia male finendo contro gli spigoli. Nelle altre stanze, fino a quando sarà piccolo, coprite gli angoli con i coprispigoli in gomma o silicone.
  • Fissate la retina antiscivolo sotto stuoie e tappeti, soprattutto se si trovano nella stanza del bambino.
  • Collocate i giocattoli, i libri e le videocassette del pargolo alla sua altezza in modo che, per prenderli, non debba arrampicarsi o salire su scale e sedie.
  • Controllate che tutti i mobili a parete siano fissati con delle viti a tassello o con dispositivi antiribaltamento.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Liberta-estate

12 cose che i bambini devono fare durante l'estate

Estate, per un bambino, significa, soprattutto, libertà. Libertà dalla scuola, dagli impegni del pomeriggio, libertà di correre e giocare all'aria aperta. Di trasgredire, di quando in quando alle regole date. Ecco un elenco di 12 cose che, secondo noi, i piccoli dovrebbero sperimentare in questi mesi estivi.

continua »
passeggiateguinzaglio_cv

Bambini al guinzaglio. Favorevoli o contrari?

In Inghilterra pare essere una prassi consolidata e molto usata dalle mamme. In Italia l'idea di portare in giro il bimbo 'al guinzaglio' fa storcere un po' il naso. Sono utili, quindi, o no le redinelle? E se sì, in quali casi?

continua »
primosoccorso_cv

Primo soccorso: ferite

Come comportarsi in caso di ferite, tagli, sbucciature... per evitare infezioni.

continua »
pronto intervento_cv

I bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli

Un corso di pronto soccorso chiaro, semplice e certificato per tutti. Presentato a Palazzo Marino, aggiornato secondo le nuove normative europee, torna il video I nostri bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli.

continua »
Cerca altre strutture