Influenza: come prevenirla e combatterla

L'influenza è una malattia provocata da virus e, come tale, è molto contagiosa dal momento che può essere trasmessa per via aerea e quindi anche solo parlando o stando vicino a una persona.

Articoli Correlati

Influenza: come prevenirla e combatterla


Fino a poco tempo fa infuriava la polemica sull'esavalente, con il preventivo ritiro dalla distribuzione dei vaccini di alcune case farmaceutiche. Recentemente Il sito del Ministero ha però comunicato che dal 9 Novembre l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), dopo accurate verifiche e analisi, ha rimosso il divieto.

Il Ministero inoltre tranquillizza le famiglie sul fatto che i lotti di farmaci a rischio non sono mai stati distribuiti e non sono presenti sul mercato italiano.
COS'E' E COME SI PREVIENE L'INFLUENZA

 


L'influenza è una malattia provocata da virus e, come tale, è molto contagiosa dal momento che può essere trasmessa per via aerea e quindi anche solo parlando o stando vicino a una persona.


In Italia, principalmente da Dicembre a Marzo, circolano molti virus influenzali ma anche altre tipologie di virus e batteri che pur non essendo vere e proprie influenze, spesso danno gli stessi sintomi, con interessamento delle prime vie respiratorie come naso e gola. La prevenzione principale per l'influenza resta sempre il vaccino e qualche buona norma di igiene e alimentazione come lavarsi le mani frequentemente e mangiare sano e ricco di frutta e verdura.

La buona educazione di non sternutire o tossire senza mettersi sempre la mano davanti alla bocca non è solo bon ton, ma anche prevenzione, anche perchè si è contagiosi anche prima che si presentino dei sintomi veri e propri.

Areare i locali dove si soggiorna e si dorme è un'altra buona norma di igiene e salute.

Per le mamme che allattano il Ministero chiarisce che, se la mamma ha l'influenza, il virus è presente anche nel latte, ma l'eventuale contagio avverrebbe principalmente per via aerea ed è quindi consigliabile soprattutto l'utilizzo di una mascherina durante la poppata, quando si è in prossimità del bambino.


 

Ancora più fondamentale diventa, inoltre, lavarsi le mani prima di cambiarlo o prenderlo in braccio.

Il sito della Lega per l'allattamento materno (Leche League Italia, ribadisce che qualsiasi sia l'influenza dell'anno, non bisogna mai smettere di allattare, e se è il bambino ad ammalarsi l'allattamento al seno diventa ancora più importante grazie al suo contributo di anticorpi che aiuteranno il neonato a guarire.


Per tutte le domande sull'influenza e sui vaccini ecco la sezione del sito del ministero con ben 38 risposte: www.salute.gov.it

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Lavoretti-autunno2021

Lavoretti d'autunno

È arrivato l'autunno. Accogliamolo con tanti lavoretti colorati, facili da realizzare anche con i bambini più piccoli usando materiale facilmente reperibile a casa o nei parchi.

continua »
Bambino-russa

Perché i bambini russano?

Da uno studio pubblicato recentemente sul Journal of American Heart Association maggiori chiarimenti sulle cause delle apnee ostruttive del sonno nei bambini.

continua »
Inserimento-materna2021

Inserimento alla materna: cosa fare e cosa non fare

Tempo di inserimento alla Scuola di Infanzia per molti bimbi che proprio in questi giorni inizieranno il loro 'percorso' scolastico. Come comportarsi.

continua »
Il-tempo-vuoto-vacanze

Ultimi giorni di vacanza. Coltiviamo il tempo vuoto

Sono gli ultimi giorni di vacanza per i bambini. Ancora qualche settimana e la maggior parte farà rientro a scuola, al routine di sempre, al corri-corri che caratterizza tutto l'anno. Ecco come vivere al meglio queste giornate.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network