Influenza: come prevenirla e combatterla

L'influenza è una malattia provocata da virus e, come tale, è molto contagiosa dal momento che può essere trasmessa per via aerea e quindi anche solo parlando o stando vicino a una persona.

Articoli Correlati

Influenza: come prevenirla e combatterla



Fino a poco tempo fa infuriava la polemica sull'esavalente, con il preventivo ritiro dalla distribuzione dei vaccini di alcune case farmaceutiche. Recentemente Il sito del Ministero ha però comunicato che dal 9 Novembre l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), dopo accurate verifiche e analisi, ha rimosso il divieto.

Il Ministero inoltre tranquillizza le famiglie sul fatto che i lotti di farmaci a rischio non sono mai stati distribuiti e non sono presenti sul mercato italiano.
COS'E' E COME SI PREVIENE L'INFLUENZA

 


L'influenza è una malattia provocata da virus e, come tale, è molto contagiosa dal momento che può essere trasmessa per via aerea e quindi anche solo parlando o stando vicino a una persona.


In Italia, principalmente da Dicembre a Marzo, circolano molti virus influenzali ma anche altre tipologie di virus e batteri che pur non essendo vere e proprie influenze, spesso danno gli stessi sintomi, con interessamento delle prime vie respiratorie come naso e gola. La prevenzione principale per l'influenza resta sempre il vaccino e qualche buona norma di igiene e alimentazione come lavarsi le mani frequentemente e mangiare sano e ricco di frutta e verdura.

La buona educazione di non sternutire o tossire senza mettersi sempre la mano davanti alla bocca non è solo bon ton, ma anche prevenzione, anche perchè si è contagiosi anche prima che si presentino dei sintomi veri e propri.

Areare i locali dove si soggiorna e si dorme è un'altra buona norma di igiene e salute.

Per le mamme che allattano il Ministero chiarisce che, se la mamma ha l'influenza, il virus è presente anche nel latte, ma l'eventuale contagio avverrebbe principalmente per via aerea ed è quindi consigliabile soprattutto l'utilizzo di una mascherina durante la poppata, quando si è in prossimità del bambino.


 

Ancora più fondamentale diventa, inoltre, lavarsi le mani prima di cambiarlo o prenderlo in braccio.

Il sito della Lega per l'allattamento materno (Leche League Italia, ribadisce che qualsiasi sia l'influenza dell'anno, non bisogna mai smettere di allattare, e se è il bambino ad ammalarsi l'allattamento al seno diventa ancora più importante grazie al suo contributo di anticorpi che aiuteranno il neonato a guarire.


Per tutte le domande sull'influenza e sui vaccini ecco la sezione del sito del ministero con ben 38 risposte: www.salute.gov.it

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Liberta-estate

12 cose che i bambini devono fare durante l'estate

Estate, per un bambino, significa, soprattutto, libertà. Libertà dalla scuola, dagli impegni del pomeriggio, libertà di correre e giocare all'aria aperta. Di trasgredire, di quando in quando alle regole date. Ecco un elenco di 12 cose che, secondo noi, i piccoli dovrebbero sperimentare in questi mesi estivi.

continua »
passeggiateguinzaglio_cv

Bambini al guinzaglio. Favorevoli o contrari?

In Inghilterra pare essere una prassi consolidata e molto usata dalle mamme. In Italia l'idea di portare in giro il bimbo 'al guinzaglio' fa storcere un po' il naso. Sono utili, quindi, o no le redinelle? E se sì, in quali casi?

continua »
primosoccorso_cv

Primo soccorso: ferite

Come comportarsi in caso di ferite, tagli, sbucciature... per evitare infezioni.

continua »
pronto intervento_cv

I bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli

Un corso di pronto soccorso chiaro, semplice e certificato per tutti. Presentato a Palazzo Marino, aggiornato secondo le nuove normative europee, torna il video I nostri bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli.

continua »
Cerca altre strutture